Articoli

Io sono te e tu sei me

6 febbraio 2018

Se io sono te e tu sei me… allora come posso aiutarti?

Adempiendo al mio scopo profondo di vita, entro in contatto con moltissime persone e in modo più specifico con le persone che sto seguendo in un percorso più dettagliato e approfondito mi capita spesso di notare una cosa in comune a tutti.

Non siamo educati a scegliere la nostra felicità al di là di ogni condizione e persona esterna a noi, anzi ti dirò di più, siamo stati educati a sentirci in colpa a mettere noi al primo posto.

E utilizzo il noi non a caso, perché se tu sei una parte di me e noto questo in te, vuol dire che una parte di me specchia ciò che vedo in te.

Nella visione Munay non c’è separazione e questa visione mi permette di prendermi la totale responsabilità di ciò che dico e di ciò che faccio, a volte con conseguenze pesanti.

Agendo in ignoranza e inconsapevolezza si fanno una vagonata di cavolate, scelte e azioni che non hanno nulla a che fare con il volere del tuo Cuore.

E’ solo che tu, come me, non hai ricevuto un’educazione che mette te stessa al centro del tuo universo. E non sto parlando dell’egoismo di cui parlano tutti, bensì quella profonda felicità incondizionata che è dentro di te e che ti fa scegliere di conseguenza te, sempre.

Così facendo si corrono sempre rischi tu lo sai molto bene, perché altre persone soffriranno per la tua decisione, altre persone rimarranno male perché non hai soddisfatto le loro aspettative, mamma e papà ti guarderanno storti perché non fai come dicono loro.

Fatto in buona volontà, non lo metto in dubbio, ma quelle sono sempre aspettative e tu non sei nata per soddisfare le aspettative degli altri e vivere la loro vita, ma sei nata per essere felice?

Pronto?

Ti dice qualcosa questo?

Immagino di no… ah si, forse sarebbe bello, un’utopia per molti, ma poi ritorni a identificarti con le condizioni della tua vita, con i problemi, con le difficoltà, cominci con i ma e non finisci neanche quando lasci questo corpo.

Lo so, forse sono dura, ma non con te.

Sono dura con me stessa, perché l’impeto che sento nei confronti degli altri lo sento nei miei confronti, quasi come se volessi prenderti per le spalle e scrollarti quella nebbia che ti sta spegnendo il cervello, la passione del tuo cuore e dirti “Sveglia!! Hai una vita da vivere, la stai sprecando alla grande!”

Quando faccio una coaching del cuore con la persona che ho di fronte mi chiedo “Io di cosa avrei bisogno in questo momento della mia vita?” e di conseguenza la dò a lei.

E in questo momento sento il bisogno di OSARE, di andare OLTRE, di prendermi CURA di me stessa, del mio corpo, del mio spirito, di AZZARDARE.

Nella visione Munay siamo tutti connessi a livello energetico, Jung la chiama coscienza collettiva.

Questo mi da’ speranza, questo mi rende consapevole del potere che ho, quello di poter trasformare e cambiare il mondo partendo da me stessa.

Partendo dal mio cambiamento interiore che è quello del mondo.

“Nella misura in cui risvegli la tua coscienza quella del mondo si risveglierà.”

Se anche tu ti senti da sola, se anche tu ti senti impotente come mi sentivo prima, sappi che lo strumento c’è, il modo c’è, datti una possibilità e approfondisci.

Scrivimi un messaggio sulla pagina Facebook o mandami una mail a petrisor.bianca@gmail.com 

Leggi la mia MISSIONE

Non temere, e non credere che ciò che scrivi sia inutile, perché tu non lo sei, sei vitale.

Ti abbraccio

Bi

Commenti Facebook

You Might Also Like

Non ci sono commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: