Articoli

Quanta fiducia dai al tuo Cuore?

26 agosto 2018

Quanta fiducia hai nel tuo Cuore?

Poca, tanta, abbastanza… come fai a comprendere quanta fiducia dai alla tua essenza.
Il Cuore, in quanto Spirito, in quanto connessione alla vita e al momento presente, Cuore in quanto essenza, in quanto ciò che hai scelto di diventare e di adempiere in questa vita, Cuore in quanto quella voce autentica e interiore che ti vuole condurre sulla via della realizzazione di te stessa.

Come fai a dire quanta fiducia dai al tuo Cuore?
C’è chi dice poca o tanta, ma il cuore vuole totale abbandono, totale fiducia, vuole totale morte dell’ego per potersi adempiere.
C’è gioia dentro di te?
C’è pace dentro di te?
C’è equilibrio dentro di te?

Dall’altra parte non dimentichiamoci che abbiamo anche una parte umana, una fragile e meravigliosa e piena di sfumature parte umana che vuole essere vissuta, vuole potersi esprimere, vuole poter godere, urlare, gridare, danzare, cantare.
Ed è una parte che amo profondamente, una parte che non conosco totalmente e per questo a volte mi rende inquieta come se non riuscissi a controllarla (ne sai qualcosa di controllo eh? 😀 )
La ricerca è una forma dell’ego per poter sentire di esistere…l’identificazione nella continua e costante ricerca permette all’ego di sentire che si sta muovendo, che sta cambiando, che è in costante cambiamento.

E se non ci fosse nulla da cercare, se non ci fosse nulla da scoprire, se tutto ciò di cui avessimo bisogno ci fosse qui, completamente in questo momento presente, come reagiresti?
Come ti sentiresti?

Ma comprendo che abbiamo bisogno di rimanere in ricerca, di illuderci di muoverci, di vivere questo viaggio terreno alla ricerca della pace interiore, della felicità, dell’Amore, di ciò che possa farci sentire pieni e amati.

Forse dovremmo anche accettare che fino a quando sperimenteremo questa dimensione l’ego è parte integrante dell’esperienza.
Si… comprendo perché anche io sono sullo stesso cammino, sullo stesso sentiero. Un sentiero impervio, pieno di buche, di salti, di deviazioni, di rovi, di animali pericolosi, un sentiero pieno di radure verdeggianti, pieno di pascoli, di gioia e pace.
Un sentiero meraviglioso che attraverso il nostro passo ci permette di andare ancora più dentro e sperimentare la nostra dimensione interiore, perché tutto ciò che accade fuori, tutte le scelte, le parole, le azioni che facciamo sono uno specchio di ciò che è dentro di noi.
Allora osserviamo la nostra vita, osserviamola con attenzione e chiediamoci “E’ tutto qui ciò che posso essere? E’ tutto qui ciò che posso fare?” con tutta la gratitudine del mondo.
Perché se siamo arrivati fino a qui significa che siamo stati bravi.
Se c’è qualche altro passo che senti di voler fare, qualche altra scoperta da vedere, qualche altra meraviglia che si scopre ai tuoi occhi, allora amica mia, è il momento di agire.

E’ il momento di lasciar morire quelle parti di identità vecchie che hanno fatto il loro tempo, atteggiamenti, bisogni, emozioni, pensieri, schemi mentali che ti hanno portata fino a qui e che non servono più per la direzione che vuoi prendere.
La visione che hai in questo momento della tua vita è chiara, limpida, la senti tua, te la senti cucita addosso come un vestito su misura o senti che vorresti maggiore chiarezza, maggiore nitidezza?

Se senti di più la seconda parte, se senti la necessità di scendere ancora più profondamente dentro di te, scrivimi e confrontiamoci.
Ho qualcosa per te.
Ti abbraccio
BI

Commenti Facebook

You Might Also Like

Non ci sono commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: